Imola

God's Not Dead

  • Uscita:
  • Durata: 114min.
  • Regia: Harold Cronk
  • Cast: Shane Harper, Kevin Sorbo, David A.R. White, Dean Cain, Willie Robertson, Korie Robertson, Trisha LaFache, Michael Tait, Jody Davis, Hadeel Sittu, Marco Khan, Jeff Frankenstein, Duncan Phillips, Cory Oliver, Jim Gleason, Cassidy Gifford, Paul Kwo, Benjamin Oyango, Trisha LaFache, Cassidy Gifford, Cory Oliver, Paul Kwo, Michael Tait, Marco Khan, Jody Davis, Benjamin Oyango, Hadeel Sittu, Jeff Frankenstein, Duncan Phillips, Jesse Wang, Jesse Wang, Lenore Banks, Lenore Banks, Russell Wolfe, Alex Aristidis, Russell Wolfe, Alex Aristidis, Lisa Arnold, Lisa Arnold, Jim Gleason, Tommy Blaze, Stephanie Katz, Abigail Duhon, Jerica Martin

Film non più disponibile nelle sale

TRAMA

Josh Wheaton matricola del College e convinto cristiano, vede la sua fede messa in discussione dal suo insegnante di filosofia, il dogmatico e polemico Professor Radisson. Il primo giorno di lezione il prof. Radisson, sfruttando la sua posizione di potere, esige dai propri studenti l'abiura dell'esistenza di Dio, giustificandola con l'esigenza di focalizzare il programma di studio sul pensiero filosofico ateo. Mentre tutti gli studenti sottoscrivono le parole "Dio è morto" sui loro fogli, Josh si rifiuta, non riuscendo a negare il proprio credo. Il Professor Radisson, quindi, svilendolo davanti alla classe, gli assegna un compito assai gravoso: provare l'esistenza di Dio nel corso delle successive tre lezioni. La classe, che già aveva avvallato la tesi del professor Radisson, costituirà la giuria. Se Josh non riuscirà a convincere i compagni dell'esistenza di Dio, non passerà la prova e, dato il pregio del professor Radisson nel consiglio universitario, la sua intera carriera accademica sarà compromessa. Al momento d'iscriversi al corso di filosofia, Josh era stato messo in guardia circa l'avversione del professor Radisson per i cristiani e comprenderà presto la gravità della situazione trovandosi a dover scegliere tra la fede e il proprio futuro. Si chiederà, quindi, se egli possa davvero lottare per ciò in cui crede. Potrà veramente provare l'esistenza di Dio? O fallirà e rischierà più di una semplice bocciatura a un corso obbligatorio per la laurea?